Le dichiarazioni del postpartita di Juventus-Napoli hanno lasciato giornalisti e tifosi allibiti.

Il Napoli Calcio si è presentato ai microfoni Rai con tono minaccioso gridando allo scandalo. Prima il ds Giuntoli ha dichiarato che l’ arbitraggio di Valeri è stato vergognoso. Poi successivamente il portiere azzurro Reina ha sbottato affermando che il match è stato condizionato dall’ arbitro per alcuni episodi dubbi.

La stessa società calcistica sul proprio profilo twitter ha accusato i giornalisti Rai di esser stati di parte durante tutta la telecronaca. Accuse pesanti, dichiarazioni inaccettabili, che riscaldano ancora di più la rivalità tra le due squadre in vista della semifinale di ritorno.

Da anni a questa parte siamo abituati alle polemiche, sopratutto dopo partite così importanti. Chiellini nel postpartita ha smorzato i toni, andando ad analizzare il match senza soffermarsi sugli episodi.

Analizzando a più riprese i replay incriminati possiamo notare come ci siano stati degli errori di valutazione.

Al minuto 8 del primo tempo Dybala lanciato a rete viene sbilanciato da una spinta di un difensore partenopeo.

Nel primo goal del Napoli, Callejon è in posizione di fuorigioco, molto difficile da vedere perché si tratta di pochi centimetri. 

Il primo rigore della Juventus è netto, Koulibaly prende nettamente il piede dell’ attaccante bianconero  numero 21.

Il rigore su Albiol è molto dubbio, il difensore sembra lasciarsi andare; nel capovolgimento di fronte Cuadrado viene steso da Reina, che sì tocca prima il pallone in modo fortuito, ma poi falcia le gambe del giocatore colombiano.

Soffermiamoci più sul calcio giocato, è stata una bella partita con il Napoli padrone nel primo tempo, e con la Juventus nettamente superiore nella seconda parte di gara.

A Giuntoli e Reina chiedo di rivedere, con la dovuta calma e a mente fredda, le immagini per poi analizzare gli errori della propria squadra in fase difensiva.

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz