Ora manca davvero poco. La Juventus espugna il Luois II con una doppietta di “quello che in Europa non segna mai”, ossia Gonzalo Higuain. La finale di Cardiff è davvero vicinissima. Tra sei giorni allo Stadium, bisognerà difendere questo pesantissimo risultato. Non sarà facile, perché il Monaco si è dimostrato avversario difficilissimo da affrontare. Un mix di giovani e giocatori esperti che lottano fino al 95esimo. Ma la Juve anche stasera ha confermato di avere la difesa più forte del pianeta.

La partita dice che nei primi quindici minuti la Juve sembra avere il controllo totale della gara, poi improvvisamente abbassa il suo baricentro e il Monaco prende coraggio. Il nuovo fenomeno mondiale, Mbappé, impegna Buffon con un tocco ravvicinato, ma proprio nel momento più difficile, la Juve passa. Dybala di tacco serve Dani Alves che a sua volta innesca Higuain. Il Pipita serve ancora il terzino brasiliano che si invola in area e ancora di tacco serve il n. 9 bianconero che in corsa calcia di destro e batte il portiere monegasco. Finisce il primo tempo.

Inizia la ripresa e il Monaco si getta in avanti. E’ sempre Mbappé a creare grattacapi alla difesa bianconera. Ma al minuto quindici, Dybala recupera palla sulla trequarti e serve Dani Alves sulla destra. Cross col contagiri in area per Higuain e zampata vincente. E’ il gol che spegne per un po’ i francesi che ci mettono diversi minuti per riprendere ad attaccare. Ma di fronte a loro trovano un Buffon semplicemente monumentale. Perfetto in un paio di uscite e semplicemente strepitoso su colpo di testa ravvicinato. Ultimi minuti in pieno controllo e occasione potenziale per Cuadrado che si conclude con un nulla di fatto.

Finisce in trionfo per i bianconeri che vanno a raccogliere gli applausi dei tantissimi tifosi presenti allo stadio.

Tra sei giorni il ritorno a Torino. Un altro piccolo sforzo per andare a giocarsela, probabilmente col Real Madrid, che ieri ha schiantato l’Atletico con un triplo Cristiano Ronaldo.

Forza ragazzi, il sogno è ancora alla nostra portata.

Le pagelle dei bianconeri:

Buffon 7,5. Lui la vuole più di tutti e lo dimostra con una concentrazione spaventosa.

Barzagli 6. Sorprendentemente titolare al posto di Cuadrado. Ha una bella gatta da pelare, Mbappé, si arrangia con l’esperienza.

Bonucci 6,5. A turno con Chiellini, deve affrontare Falcao. Se la cava.

Chiellini 6. Alti e bassi, ma alla fine sufficiente.

Alex Sandro 6,5. Nella prima fase della gara è un treno. Poi si limita a coprire.

Marchisio 7. Osservato speciale, sfodera una gran partita (dall’81’ Rincon s.v.).

Pjanic 5. La nota stonata. Lentissimo e perde troppi palloni. Si rifarà a Torino (dall’89’ Lemina s.v.).

Dani Alves 7,5. Due assist da Play Station. E’ stato comprato per queste gare e lui non sta tradendo.

Mandzukic 6,5. Il solito leone.

Dybala 7. Nel primo gol fa un’autentica magia e fa partire l’azione del raddoppio. Cosa chiedere di più?

Higuain 7,5. Avevo scommesso su di lui per la semifinale. Non ha tradito le aspettative (dal 77′ Cuadrado s.v.).

Allegri 7. Vince e non subisce gol nemmeno stasera. Sta per raggiungere la seconda finale di Champions in tre anni. Se c’è ancora qualcuno che vuole criticarlo,  cambi direttamente squadra.

Fonte immagine: ecauvisa.com

 

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz