La Juve accede ai quarti di Champions ed entra nell’elite, nella Top Eight del calcio Europeo. Dopo il 2-0 dell’andata, l’impresa non si presentava ardua, ma Allegri alla vigilia aveva tenuto alta la tensione.

Nel primo tempo non ci sono grosse occasioni per gran parte della frazione. Il Porto ci prova con un paio di conclusioni da lontano che non danno problemi a Buffon. Stessi tentativi per Dybala che non trova però lo specchio della porta. Ha una buona occasione Mandzukic che riceve un cross dalla destra e incorna, ma la sua conclusione è centrale e viene bloccata da Casillas. Ancora l’ariete croato al minuto trentotto, colpisce di testa su calcio d’angolo ma palla di poco fuori. Ma dopo due minuti arriva la svolta della gara. Angolo di Dybala, colpo di testa di Alex Sandro, Casillas respinge male e Higuain calcia a botta sicura, trovando però la “parata” sulla linea di Maxi Pereira. Rigore ed espulsione (nella speranza che i portoghesi lascino intatti gli spogliatoi dello Stadium). Dybala realizza spiazzando Casillas. Non succede più nulla e si va all’intervallo.

Inizia la ripresa e Allegri lascia negli spogliatoi l’ammonito Cuadrado per inserire Pjaca. Solo un’eventuale calo di tensione dei bianconeri può portare dei pericoli. E puntuale arriva la leggerezza di Benatia che perde una palla sanguinosa e lancia a rete Soares che però davanti a Buffon fallisce clamorosamente. Juve che adesso abbassa i ritmi. Occasione per Pjaca che da dentro l’area chiude troppo il sinistro e palla che va fuori. Esce Benatia ed entra Barzagli.

Lo spettacolo latita, ma ai bianconeri va bene così. C’è un’ultima occasione per Diogo Jota che davanti a Buffon fa lo scavetto ma la palla va sull’esterno della rete.

Finisce 1-0. Adesso occhi puntati sul sorteggio. Buffon a fine gara si augura di non trovare il Leicester. E’ forse l’unico juventino a pensarla così…..

Le pagelle dei bianconeri:

Buffon 6. Due interventi comodi, per il resto corre pericoli solo su sbavature dei compagni di reparto.

Dani Alves 5,5. Il primo tempo è orribile. Sbaglia praticamente di tutto. Migliora nella ripresa ma ci vuole ben altro.

Bonucci 6,5. Il migliore del reparto difensivo.

Benatia 5,5. In una serata apparentemente semplice, commette una leggerezza che poteva costare cara (dal 60′ Barzagli 6 Meglio di Benatia).

Alex Sandro 6. Sufficiente e nulla più.

Marchisio 5,5. Non ci siamo ancora.

Khedira 6. Anche lui può e deve fare di più.

Cuadrado 6. L’ammonizione presa nei primi minuti lo limita. Allegri intelligentemente lo toglie (46′ Pjaca 6 Sfiora il gol del raddoppio).

Mandzukic 6,5. Indispensabile la sua fisicità.

Dybala 7. Il migliore. Realizza il rigore e ci mette tanta voglia e qualità (dal 78′ Rincon s.v.).

Higuain 5,5. A secco da un po’ di gare. Si vede che soffre il digiuno. Segnerà in gare più importanti.

Allegri 6. Decide di gestire le forze e alla fine ha ragione lui.

Fonte immagine: scommessesulweb.com

 

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz