Tanta, tantissima attesa al Do Dragao per la Juve, impegnata contro il Porto nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions League. Dopo i primi minuti di studio, la Juve prende campo e schiaccia i lusitani nella propria metà campo. Prima occasione per Dybala al minuto 23, ma la Joya spara alto di destro. Ma è due minuti dopo che cambia la storia della partita. Telles, ex inter, commette due fallacci in sessanta secondi. Doppio giallo e Porto che resta in dieci. Un minuto dopo Cuadrado da fuori area sfiora il palo. Poi tocca a Khedira mettere a lato di testa da buona posizione. A cinque dalla fine della prima frazione arriva l’occasione con Higuain che calcia male ma la palla è deviata da un difensore avversario e Casillas mette in angolo. In pieno recupero palo clamoroso di Dybala con un sinistro da fuori area. Il Porto ormai si limita solo a difendere e così finisce il primo tempo.

Inizia il secondo tempo e il copione non cambia. Juve praticamente in massa nella metà campo avversaria in cerca dello spiraglio giusto. Quasi tutte conclusioni da fuori. Prima Khedira, poi Dybala, ancora Khedira e poi Higuain di un soffio fuori. Iniziano i cambi. Esce un deludente Cuadrado ed entra Marko Pjaca. Passano solo 5 minuti e il baby croato raccoglie un rimpallo dentro l’area e spara un destro che non da scampo a Casillas. Esplode di gioia il gioiello bianconero per la sua prima rete in bianconero. Altro cambio, esce Lichsteiner ed entra Dani Alves. Un minuto e raddoppio proprio del terzino brasiliano che raccoglie un cross di Alex Sandro e di sinistro mette alle spalle di Casillas. Ultimo cambio con Marchisio che prende il posto di Dybala. Khedira fallisce ancora una clamorosa occasione sul finire calciando fuori da ottima posizione. Finisce 2-0 e con una serissima ipoteca sulla qualificazione ai quarti. Fra tre settimane allo Stadium, basterà non fare follie e così gli antijuventini potranno tranquillamente acquistare la prossima sciarpa “d’ordinanza”.

Le pagelle dei bianconeri:

Buffon s.v. Zero parate.

Lichsteiner 6. Porca miseria Stephan, qualche cross decente, solo qualcuno (dal 73′ Dani Alves 7 Entra con voglia e ci mette un solo minuto a raddoppiare).

Barzagli 6,5. Impegnato poco o nulla, è pur sempre sinonimo di sicurezza.

Chiellini 6. Anche lui come Barzagli, solo che quando deve alleggerire, fa venire qualche brivido.

Alex Sandro 6. Non in grandissima forma, ma nemmeno una brutta gara. Assist di destro per Dani Alves.

Pjanic 7. Tocca un’infinità di palloni. Lucidissimo quasi sempre.

Khedira 6,5. Sbaglia il gol del 3-0 che avrebbe già chiuso la qualificazione. Per il resto molto ordinato.

Cuadrado 5. Sbaglia quasi sempre la scelta, che sia un cross o un dribblig. Davvero deludente (dal 72′ Pjaca 7 Gol spacca parita, questo basta e avanza).

Mandzukic 5. Anche lui inspiegabilmente fuori dalla manovra per quasi tutta la gara.

Dybala 6,5. Gioca tra le linee ed è molto ispirato. Coglie un palo clamoroso e gli annullano un gol regolare (dall’86 Marchisio s.v.).

Higuain 6. Col Porto molto chiuso trova pochissimo spazi. Conclude una sola volta sfiorando il palo.

Allegri 7. Domina l’avversario, anche grazie alla superiorità numerica. Ipoteca il passaggio ai quarti grazie ad una prova maiuscola.

Fonte immagine: misterX.it

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz