La Juventus ha perso 3-2 la semifinale di ritorno al San Paolo, contro i Sarri Boys. Ma qualificazione ottenuta e mai in discussione. Napoletani che la mettono subito sulle provocazioni. Incredibili le proteste ad ogni starnuto, respiro o scorreggia di un qualsiasi calciatore bianconero. Una Juve diversa rispetto a domenica, più tonica, più veloce, più in partita. Dopo una grande occasione di Callejon, ci pensa Higuain a zittire i suoi ex tifosi con un destro dai venti metri che non lascia scampo a Reina. Brutto colpo per i partenopei che non riescono a reagire e così finisce il primo tempo.

Inizia il secondo tempo e l’obbiettivo è reggere i primi quindici minuti. Non ci riusciamo. Una disattenzione sulla sinistra permette ad Hamsik di segnare con un destro da fuori area. Il San Paolo ci crede, ma c’è ancora l’odiatissimo ex. Splendida azione sulla destra con scambio Cuadrado-Dybala. Palla al Pipita che da centro area fulmina Reina.

Sembra tutto chiuso. Ma Neto dopo due minuti la combina grossa. In perfetto stile Donnarumma, sbaglia uno stop e permette a Mertens di segnare un gol facile facile. Juve che stacca un po’ la spina e così Insigne trova il modo di segnare anche il gol del 3-2 al minuto sessantasette. Il Napoli butta tutto ciò che ha per tentare la disperata impresa, che non arriverà. Nei minuti di recupero Cuadrado ha i crampi e Neto butta palla fuori. Sarri ordina ai suoi di non restituire il pallone e questo fa capire perché quanto sia “signore” codesto “signore”. Al triplice fischio del signor Banti, dopo quasi sette minuti di recupero, lo “sportivissimo” pubblico partenopeo non può far altro che vedere i bianconeri festeggiare a centrocampo la terza finale di fila nella Coppa Nazionale….e come due anni fa, speriamo di non doverla giocare alla data prefissata.

Le pagelle:

Neto 4,5. Una papera colossale che complica una partita semplice.

Dani Alves 6. Porcaccia la miseria a lui e quei giochetti inutili a centrocampo.

Benatia 7. Ottima prova, ottima.

Bonucci 7. Come Benatia, ottimo.

Alex Sandro 6,5. Altissima qualità, sia davanti che dietro.

Khedira 6,5. Stasera non segna ma ha un’intelligenza tattica fuori dal comune.

Rincon 6,5. Piacevolissima sorpresa. Un mastino (dal 70′ Pjanic 5. Prende un giallo che gli farà saltare la finale di Roma).

Sturaro 6. Costretto ad aiutare Sandro nel contenere Hysaj e Callejon (dall’86’ Lemina s.v.).

Cuadrado 7,5. Fa malissimo sulla destra. Stasera imprendibile.

Dybala 6,5. Sta tornando in forma. E’ il collante indispensabile (dal 76′ Barzagli 6. In campo per reggere l’urto finale degli avversari).

Higuain 8. Due gol che “uccidono” il cuore di Napoli e dei napoletani. Grazie Gonzalo.

Allegri 7. Aveva ragione lui. Domenica scorsa e soprattutto stasera.

Fonte immagine: sosfanta.it

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz