Con la testa alla semifinale di ritorno col Monaco, la Juve affronta il Torino nell’anticipo serale. Partita strana. Con un turnover moderato, Allegri sceglie Rincon e Sturaro e lascia Higuain in panca.

Primo tempo che vede comunque una Juve propositiva che ha ben tre palle gol. Prima Benatia che colpisce la traversa su calcio d’angolo. Poi Mandzukic che di esterno sfiora la traversa e infine Dybala sbaglia clamorosamente il gol solo davanti ad Hart tirandogli addosso. Il Torino non fa nemmeno un tiro in porta per tutta la prima frazione.

Comincia il secondo tempo con la Juve in avanti ma al minuto 51 Asamoah interviene goffamente da terra e commette fallo di mano poco fuori area. Ljajic calcia in maniera magistrale e mette il pallone all’incrocio.

Entra Higuain per un inguardabile Sturaro. Al minuto 57 l’episodio che cambia la gara. Acquah interviene energicamente su Mandzukic. Il giocatore granata prende prima il pallone e poi la gamba dell’attaccante croato. Valeri decide per il fallo e l’ammonizione (la seconda) con conseguente espulsione.

Juve che ora si butta in avanti a testa bassa. Rincon sfiora il pari di testa. Poco dopo incredibile errore di Khedira che da solo a centro area calcia in curva. Cross del nuovo entrato Pjanic e Bonucci da solo non riesce a spingere in porta. Asamoah da fuori area…palla fuori dallo stadio.

Sembra tutto finito, ma al minut 92 Higuain riceve palla al limite dell’area, si gira e di destro batte Hart per il gol del pareggio. C’è troppo poco tempo per provare a vincerla e così la gara finisce in parità.

Lo scudetto non si potrà festeggiare nemmeno in caso di sconfitta della Roma, visto che il Napoli vittorioso oggi col Cagliari, si trova a otto lunghezze.

Ora concentriamoci esclusivamente sulla gara col Monaco e andiamo a prenderci la finale di Champions League, poi penseremo a prendere il punto che serve per la matematica certezza del 35esimo scudetto della nostra storia.

Le pagelle dei bianconeri:

Neto 6. Incolpevole sul gol, poi è quasi totalmente inoperoso.

Lichsteiner 4. Credo che siamo ai titoli di coda per quanto riguarda la sua avventura in bianconero.

Benatia 6,5. Buonissima prova e sfiora anche il gol nel primo tempo.

Bonucci 6. Ha a che fare con Belotti e lo contiene abbastanza bene.

Asamoah 5. Non aveva fatto male nel primo tempo, ma nella ripresa è un mezzo disastro.

Khedira 5,5. Al rientro dopo l’assenza forzata a Montecarlo. Sbaglia un gol clamoroso.

Rincon 6,5. Il migliore del centrocampo. Polmoni e anche una buona tecnica (dal 69′ Pjanic 5,5 Non aggiunge granché).

Sturaro 4,5. Forse sta ancora cercando di capire dove mettersi in campo. Inguardabile (dal 56′ Higuain 7 Segna il gol che vale quasi lo scudetto).

Cuadrado 4,5. Nel primo tempo sembra non avere nemmeno voglia di giocare, visto che sbaglia l’impossibile. Nella ripresa almeno ci mette la corsa, ma continua a sbagliare praticamente tutto.

Dybala 5,5. Non avrebbe nemmeno giocato sotto la sufficienza, ma uno come lui l’occasione del primo tempo la deve concretizzare (dall’80’ Alex Sandro s.v.)

Mandzukic 6. La voglia almeno a lui non manca mai.

Allegri 6. Giustamente cerca di dosare le energie e mette in campo uomini freschi. Purtroppo viene tradito da alcuni di essi e dalla scarsa cattiveria sotto porta.

Fonte immagine: thewestaustralian.com

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz