La Juve ha vinto 2-0 a Pescara. Con il contemporaneo pareggio casalingo della Roma con l’Atalanta, il vantaggio bianconero sale a +8 con sole sei gare da giocare. Una vera ipoteca sul sesto scudetto consecutivo.

Parlerò pochissimo della gara, che sulla carta non aveva storia. E’ il caso di soffermarci sugli avversari, sul loro allenatore. Quello che tutti (tranne noi) chiamano il “Maestro”. Si, sto parlando del nipote di Cesto Vycpalek.

Un grande allenatore, che ha nel suo curriculum una serie infinita di esoneri, conditi da record di goals subiti. Si, perché il “Maestro”, probabilmente a causa del suo modo di parlare, si rende incomprensibile (cit.) ai suoi giocatori, così da non riuscire a spiegare loro che nel calcio, esiste anche la fase difensiva.

Oggi, come spesso è accaduto in passato, affrontava l’odiata rivale (???) da ultimo in classifica e non potendo competere sul campo, ha caricato i suoi nell’unico modo in cui poteva giocarsi qualche chanches, un pressing asfissiante, tanto quanto improponibile, condito da una serie di fallacci al limite del codice penale. Con la gentile accondiscendenza dell’arbitro, il sig. Di Bello, ne ha fatto le spese Dybala, azzoppato dal solito Muntari, già ammonito e non espulso. Le condizioni della Joya terranno tutti col fiato sospeso in vista dell’inferno del Camp Nou, mercoledì prossimo. Un istante dopo, anche Coulibaly viene vergognosamente graziato dopo un altro fallaccio.

Il mio augurio (e penso anche quello di tutti i tifosi bianconeri) è di non vedere mai più su una panchina questo tabaggista incallito, che ha costruito la sua misera fama sugli stereotipi idioti contro la Juve, cavalcati dalla massa di pecore antijuventine. A parte qualche emerito imbecille nei pressi della capitale, nessuno sentirà la sua mancanza.

Ah la partita. La doppietta di Higuain nel primo tempo che chiude di fatto la gara.

Le pagelle:

Neto 6, Lichtsteiner 6, Rugani 6.5, Barzagli 6, Asamoah 6.5, Marchisio 6, Pjanic 5.5 (dal 46′ Rincon 6), Mandzukic 6.5, Cuadrado 7 (dall’88’ Lemina s.v.), Dybala 6 (dal 54′ Sturaro 6), Higuain 7.  Allegri 6

Fonte immagine: ideacalcio.net

 

 

 

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz