Oggi per i lettori di Juwelcome abbiamo come ospite un super tifoso bianconero, Mario Amendola.
La sua simpatia e la passione per la Juventus hanno fatto sì che diventasse molto conosciuto tra i giocatori e i giornalisti bianconeri.
Ringraziamo Mario per la sua disponibilità nel rispondere alle nostre domande e vi lasciamo all’ intervista.

Come è nata la passione per la Juventus?
Avevo solo 8 anni, ora ne ho 64, e mio zio mi portò a vedere una partita della Juventus allo stadio. Fu amore a prima vista.

Parlaci un po’ di te, chi sei?
Sono un Calabrese che vive a Rogliano (Cs). Da tanti anni sono un abbonato della Tribuna Est dello Juventus Stadium. Ho partecipato a ben 32 ritiri estivi della Vecchia Signora, dove andava la squadra andavo anche io, compresa la Svizzera.

Conosci molti giocatori, a quale sei più legato?
Conosco molti giocatori, ne ho conosciuti molti in tutti questi anni. Dopo gli allenamenti mi ritrovavo a cena con Alessandro Del Piero, Angelo Di Livio, Michelangelo Rampulla, Angelo Peruzzi e Ciro Ferrara. Risate a non finire con questi grandi campioni. Lo stesso Gianluca Pessotto mi conosce da molto tempo. Sono legato a molti ma, con Baggio, Ravanelli, Vialli, Del Piero, Rampulla, Peruzzi, Di Livio, Chiellini, Giovinco, Pepe, Storari e Buffon, ho un feeling particolare.

Come mai sei così famoso tra i tifosi bianconeri?
Quando venne Antonio Conte decisi di crearmi un vestito da Jolly bianconero, ed ogni mattina davo il buongiorno alla squadra a suon di piatti. Credevo nel nuovo mister, ed ero speranzoso nel veder rialzare le sorti della nostra amata squadra. Tutta la Juventus mi conosceva, compreso il Presidente Andrea Agnelli, ed avevo creato un bel feeling con loro.

Il tuo ricordo più bello sulla nostra amata squadra?
Certamente la risalita dalla Serie B alla Serie A è stato il ricordo più bello. Nel mio paese ho organizzato una festa con musica nella Villa comunale. Dalla mia Calabria continuo a seguire la Juventus con tanto amore e tanta passione.

Ringraziamo Mario Amendola per la collaborazione e la pazienza che ci ha dedicato in questa iniziativa.

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz