Una vittoria avrebbe portato la Juve ad allungare a +10 sulla Roma, sconfitta ieri in casa da un ottimo Napoli.

E’ arrivato il primo pareggio della stagione. Risultato giustissimo che rende merito ad una gara gagliarda dell’Udinese, in grado di imbrigliare per buona parte dell’incontro la manovra bianconera, apparsa davverso scialba fin dal primo minuto. Friulani che invece danno l’anima (oggi davvero non è stata scasUdinese, per la gioia degli antijuventini) e fanno un figurone di fronte alla squadra che sta uccidendo il campionato.

Poco da dire nella prima frazione. Gli uomini di Del Neri attaccano a testa bassa e pressano alti togliendo fiato all’impostazione bianconera, che perde diversi palloni in uscita che l’Udinese non sfrutta a dovere. Le due squadre ci provano esclusivamente da fuori senza grossi risultati. Curioso episodio al minuto 23. Su una palla alta, Dani Alves va a contrasto con Samir. Il brasiliano della Juve prende una gomitata in piena faccia. L’arbitro Damato fischia punizione a favore dell’Udinese, probabilmente per la “zigomata” di Dani Alves. Mistero! Dieci minuti dopo gli stessi interpreti, con Dani che crossa, Samir intercetta prima col piede e poi col braccio molto largo. Damato concede solo il corner. Poco dopo si fa male Fofana e l’Udinese in dieci uomini va in vantaggio. Zapata corre sulla sinistra e Bonucci non riesce a contenerlo. Il colombiano da posizione defilata calcia e batte un incerto Buffon.

Non succede più nulla fino all’intervallo.

Secondo tempo che inizia sulla falsa riga del primo. Minuto 13. Dani Alves viene steso da Perica vicino al vertice destro dell’area friulana. Batte Dybala e Bonucci sul secondo palo insacca per il pareggio. Del Neri viene espulso per proteste. Proteste incomprensibili visto che il fallo subito da Dani Alves è parso netto a tutti. Ma ormai la moda è questa. Protestare a prescindere, anche quando non c’è nulla su cui obiettare. Ha iniziato l’Inter, ha proseguito il Napoli, oggi è toccato a Del Neri. Vabbé…

Passano due minuti e Danilo colpisce il palo alla destra di Buffon. Pericolo scampato. Poco dopo è la Juve a sfiorare il gol con Dybala che è poco reattivo sull’assist di Pjanic.

Grande intervento di Alex Sandro che sventa un contropiede con una giocata mostruosa. Ancora pericolo cinque minuti dopo con Zapata che manda a vuoto Benatia (subentrato a Chiellini), ma appena in area il suo cross viene intercettato da un grande intervento di Bonucci. Entrano Pjaca per Cuadrado e Rincon per Dybala.

Potenziale occasione per Higuain che da dentro l’area calcia ma viene stoppato da Badu.

Non succede più nulla e così l’allungo sulla Roma è di un solo punto.

Venerdì arriva il Milan allo Stadium. Partita da vincere assolutamente visti gli impegni scontati delle dirette inseguitrici. Poi si penserà alla Champions.

Le pagelle dei bianconeri:

Buffon 5,5. Incerto sul gol di Zapata.

Dani Alves 5,5. Dalla sua parte arrivano i maggiori pericoli per la difesa bianconera.

Chiellini 5,5. Soffre il pressing friulano (dal 56′ Benatia 5. Entra malissimo in campo).

Bonucci 6. Voto medio. Primo tempo orribile. Secondo tempo dove trova il pareggio e sventa un’occasione avversaria.

Alex Sandro 6. Distratto all’inizio. Migliora col passare dei minuti.

Pjanic 5,5. Anche lui sottotono. Ha giocato parecchio ultimamente.

Khedira 5,5. Molto lento. Non aiuta quasi mai Pjanic.

Cuadrado 5. Maluccio. Sbaglia quasi sempre la giocata più semplice (dal 70′ Pjaca 5,5. Troppa confusione).

Mandzukic 5,5. Oggi in quello che è ormai il suo nuovo ruolo, non rende come al solito.

Dybala 5,5. Imbrigliato in mezzo alle maglie bianconere friulane. Sforna solo l’assist per il pareggio di Bonucci (dall’87’ Rincon s.v.).

Higuain 5. La sua peggior partita in bianconero. Mai così avulso dalla manovra.

Allegri 5,5. Non sfrutta un’occasione incredibile per chiudere il discorso scudetto. Ci saremmo aspettati più fame vista l’opportunità da sfruttare.

Fonte immagine: topsy.one

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz