Dopo la conquista della semifinale di Champions contro quella “squadretta” chiamata Barcellona, chi stasera sperava in una Juve poco affamata, sarà rimasto tremendamente deluso.

Nonostante l’ampio turnover, i bianconeri non lasciano nemmeno le briciole al mal capitato Genoa. Allegri “vendica” la batosta dell’andata, schiacciando 4-0 il Grifone.

Una partita senza storia. Troppa e a tratti imbarazzante la superiorità di Madama, che ci mette 19 minuti per chiudere la pratica. Prima una goffa autorete di Munoz e poi un gran sinistro di Dybala, mettono in ghiaccio la gara, sigillata al minuto 41 da Mandzukic, autore di un gol dal coefficiente di difficoltà altissimo.

Inizia la ripresa e la musica è la stessa. Annullato inspiegabilmente un gol a Bonucci sugli sviluppi di una punizione battuta da Dybala. Ma poco cambia, perché dopo una manciata di minuti, lo stesso Bonucci, in versione Kaiser, va in progressione centrale e dopo aver saltato due uomini calcia di violenza e batte Lamanna.

Il resto della gara è pura accademia con ben tre legni colpiti rispettivamente da Marchisio, Higuain e Asamoah.

Dopo tre minuti di recupero, Calvarese manda le squadre negli spogliatoi.

In attesa dell’apparentemente semplice trasferta della Roma a Pescara, la Juve va momentaneamente a +11 sui giallorossi e mettono un altro mattoncino verso la conquista della “Leggenda”.

Ora testa alla complicatissima trasferta di Bergamo, dove l’ormai non più sorpresa Atalanta, tenterà di coronare il suo campionato tentando lo sgambetto ai bianconeri……poi sarà ancora Champions League.

Le pagelle dei bianconeri:

Neto s.v. Zero parate.

Barzagli 6,5. Tornato ai suoi livelli..The Wall.

Bonucci 7,5. Una sbavatura iniziale, poi giganteggia, gli annullano ingiustamente un gol e lui ne realizza un secondo da antologia.

Benatia 7. Anche lui quasi perfetto.

Lichsteiner 7. Un treno. Già detto in passato?

Asamoah 7. Ottimo in copertura e in proposizione. Scheggia il palo dai 20 metri.

Khedira 7. Conferma di essere nella sua miglior stagione (dal 69′ Rincon s.v.).

Marchisio 7. Finalmente. Col Monaco avremo bisogno di questo Claudio (dall’86’ Mandragora s.v.).

Dybala 7,5. Un gol e una serie infinita di magie.

Mandzukic 7. Marione si che andrebbe clonato. Oltre al solito instacabile lavoro, segna un gol bellissimo (dall’82’ Sturaro s.v.).

Higuain 7. Non segna ma gioca con una voglia incredibile.

Allegri 7,5. Riesce a caricare la squadra nonostante il rischio di spegnimento fosse altissimo. Il risultato è strabiliante.

Fonte immagine: vuoisapereperche.com

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz