All’ultimo respiro, Dybala regala i tre punti alla Juventus. Un calcio di rigore in pieno recupero, prolungato di 30 secondi a causa dell’espulsione di Sosa che si è fumato una sigaretta prima di uscire dal campo. Diciamolo subito. Rigore nettissimo. Cross di Lichsteiner e braccio largo di De Sciglio. I milanisti stavolta non hanno fatto cambiare idea all’arbitro Massa (come all’andata). A dire il vero è stato l’addizionale Doveri a segnalare il fallo. La Juve aveva creato tra primo e secondo tempo, almeno una decina di nitide palle gol. L’unico vero tiro in porta dei rossoneri li aveva portati all’immeritato pareggio con Bacca, che segna in posizione di off side, dopo che ci aveva pensato Benatia a portare avanti i bianconeri. Poi per il resto della gara è stato un tiro al bersaglio che non ha portato frutti. Molto per colpa dei bianconeri, troppo imprecisi che fanno fare un figurone a Donnarumma. Solo qualche rischio potenziale nella ripresa per Buffon, che a conti fatti non compie nessun intervento. Lo score è impietoso, con oltre venti conclusioni verso la porta rossonera. Eppure, anche oggi, hanno il coraggio di lamentarsi. Si lamentano sulle decisioni corrette. A Udine fummo pesantemente penalizzati e hanno goduto, stasera si gode in casa.

Ora dimentichiamo in fretta questa partita e andiamo a prenderci i quarti di finale di Champions, habitat naturale per i ridicoli gufi antijuventini. A loro, noi tutti auguriamo di impazzire presto.

Le pagelle dei bianconeri:

Buffon 6. Praticamente mai impegnato.

Barzagli 5. Male, ed è una novità. Lascia il posto al Lichsteiner nel secondo tempo. (dal 46′ Lichsteiner 6 Molto più attendo del compagno).

Bonucci 6,5. Soffre un po’ la velocità degli avanti rossoneri ma prevalentemente se la cava.

Benatia 6,5. La sblocca con un inserimento degno del miglior Marchisio. Lascia il campo per infortunio (dal 76′ Rugani 6 Entra bene).

Asamoah 6,5. Buona gara di Kwado. La sua progressione finale è l’inzio….della fine del Milan.

Pjanic 5,5. A corrente alternata. Perde un paio di palloni sanguinosi.

Khedira 5,5. Aveva giocato abbastanza male, ma stranamente si esalta nei minuti finali.

Dani Alves 5. Il peggiore. Non aggiungo altro.

Pjaca 5. Fallisce diverse occasioni da gol….e anche l’occasione che gli riserva Allegri (dall’89’ Kean s.v.).

Dybala 7. E’ il migliore in assoluto, gioca a tutto campo e all’ultimo respiro non si fa ipnotizzare da Donnarumma.

Higuain 5,5. In evidente flessione ma per poco non realizza un gol da cineteca sul finale.

Allegri 6,5. Squadra decisamente diversa rispetto ad Udine. Vittoria meritata ben oltre il risultato.

Fonte immagine: thewestaustralian.com

 

Post correlati

Lascia una risposta

Commenta per primo!

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz